Come Aprire un Campo da SoftAir e Rendere Felici i Softgunners

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Negli ultimi anni, il softair sta riscontrato un interesse sempre più marcato anche in Italia, diventando di fatto una delle nuove attività ludico\sportive più amate e a più forte crescita.

I campi di softair sono però ancora pochi in Italia e considerando i tanti appassionati di armi, indumenti militari, ecc. è più che evidente che trattasi di una interessante opportunità di business.
In questo post cercheremo quindi di capire come aprire un campo di softair (o airsoft).

 

Cos’è il softair e cos’è un campo da softair

Il softair è una disciplina ludico-sportiva in cui 2 squadre, si danno battaglia a colpi di pistole o fucili ad aria compressa su un vero e proprio “campo di battaglia” chiamato campo di softair.

Lo scopo del gioco, per ciascuna delle 2 squadre, è in genere quello di effettuare delle vere e proprie pattuglie di ricognizione per tentare di conquistare obiettivi di diversa natura (materiali, bandiere, ostaggi, etc.) ed ovviamente in tutto ciò sono inclusi “scontri a fuoco” senza esclusioni di colpi..

Trattasi di una vera e propria battaglia militare, non a caso vengono infatti utilizzate delle dette air soft gun (ASG) la cui forma è una riproduzioni fedele di “famose” armi da fuoco e i partecipanti utilizzano un abbigliamento simile (dr non uguale) a quello in uso dalle varie forze armate (mimetiche, anfibi, elmetti, caschi, ecc.).

Per quanto riguarda il campo da softair, invece, esso viene in genere diviso in zone e al suo interno sono presenti ostacoli, punti di riparo, nascondigli, ecc.

Un campo può essere di 2 tipi: boschivo o urban. Il primo è ovviamente già dotato di suo di ostacoli, punti di riparo come alberi, ecc., nell’urban, invece, bisogna in qualche modo creare un ambiente adatto.

 

Perché aprire un campo da softair?

La domanda relativa a questo tipo di attività è già alta, mentre l’offerta di campi da softair è ancora bassa, considerando inoltre che i costi per aprire un’attività di questo tipo non sono molto alti, ci ritroviamo davanti ad una interessantissima opportunità di business.
Seguono le principali caratteristiche che rendono questi campi di gioco cosi appetibili:

 

Ottimi ricavi e buona stagionalità del business
Ogni partecipante spende mediamente 25 euro, questo significa che nell’ipotesi di due squadre formate da 5 giocatori ciascuna, si possono incassare circa 250 euro a partita. Un partita dura in genere dalle 2 alle 4 ore, è possibile ospitare quindi anche più partite in un giorno. Considerando inoltre che è possibile giocare praticamente in qualsiasi stagione (fatta eccezione ovviamente per i giorni più caldi e più freddi dell’anno..), basterebbero appena 20 partite al mese per incassare 5000€. Altri servizi come la vendita di bibite e spuntini (utilizzando distributori automatici) e di foto e video riprese durante la gara consentirebbero ulteriori ricavi extra.

 

Capannoni industriali abbandonati a buon mercato
E’ possibile creare un campo di softair anche all’interno di capannoni industriali abbandonati per colpa della crisi. Il costo per affittarli è più basso che mai e considerando che spesso si trovano nelle vicinanze delle città, sono anche facili da raggiungere per i softgunners.

 

Bassi costi del personale
Per gestire un campo basta una sola persona che si occuperà di tutte le attività: fornitura del materiale e del vestiario ai partecipanti, gestione degli incassi, ecc.

 

Accesso a finanziamenti agevolati
Specie per i giovani, sono presenti diverse possibilità di finanziamento agevolato, anche a fondo perduto.

 

Alcuni fattori da valutare prima di iniziare un’attività di airsoft

Una delle cose da considerare prima di iniziare un’attività di questo genere, è quella che occorre ottenere una serie di autorizzazioni per poter iniziare.

Inoltre, il vestiario ed il materiale fornito in noleggio ai partecipanti è abbastanza costoso, il costo delle armi da softair ad esempio varia tra i 30 e gli oltre 100€.

Infine, occorre dare molta importanza alla “sicurezza del campo e quindi dei partecipanti”, nel costo per persona bisogna pertanto obbligatoriamente comprendere anche una parte per l’assicurazione, un po’ come avviene nelle palestre per intenderci.

 

Considerazioni finali sul business del softair (o airsoft)

Quella del softair è ormai una vera e propria pratica sportiva con seguaci sempre più numerosi che attendono con ansia la loro prossima partitina..

..cosi come chi gioca a calcetto ha bisogno di un campetto da calcetto, anche gli appassionati di softair (softgunners) necessitano del proprio campo di gioco.

Riuscire a costruire per primi un campo da softair nelle vicinanze della città dove si vive o comunque nella città più vicina, potrebbe portare a grandi soddisfazioni..

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *