Thomas Edison e la Fabbrica delle Invenzioni

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nell’immaginario collettivo Edison fa parte dei grandi inventori che hanno saputo far avanzare la società verso il progresso e la modernità.

Edison, tuttavia, è stato molto di più di un semplice inventore. È da considerarsi, infatti, uno tra i maggiori imprenditori di successo del ventesimo secolo grazie al business creato intorno alle sue molteplici invenzioni.

Quel che più affascina, tuttavia, è la sua spiccata imprenditorialità! È, infatti, grazie alla sua capacità imprenditoriale e non tanto alla sua creatività che il mondo è illuminato dalla lampadina!

 

Gli inizi del genio

Edison nasce da un’ umile famiglia dell’ Ohio nel 1847. Non si sa se per ragioni economiche o per una scelta educativa ma il giovane non compì i suoi studi sui banchi di scuola bensì sul tavolo della cucina!

La scelta fu giusta: anni dopo lo stesso Edison dichiarò che fu la madre a infondergli la fiducia in se stesso e a instillargli il desiderio di realizzare grandi cose.

All’età di dodici anni si trasferisce con la famiglia nel Michigan. Trova il suo primo lavoro presso una ferrovia come strillone (il venditore di giornali che urlava le notizie tra i passanti).

Ed è ora che la sua imprenditorialità viene alla luce. Allestisce, infatti, un laboratorio di chimica su un vagone di un treno e una piccola tipografia dove realizza il primo periodico stampato e venduto su binari.

 

La prima invenzione frutto dell’ironia della sorte!

Durante uno dei suoi esperimenti accidentalmente il vagone va in fiamme ed Edison perde il lavoro. Nel 1862, però, salva la vita al figlio del capostazione che riconoscente gli insegna ad usare il telegrafo.

A volte il destino di un uomo è estremamente tortuoso e quel filo rosso che lega ogni evento lo si riconosce solo ormai quando si è sulla linea del traguardo.

Nel caso del nostro Edison è grazie a quella competenza appresa in circostanze strane e apparentemente fortuite che inventa il telegrafo duplex, capace di trasmettere messaggi su un solo filo in entrambi i sensi. Quell’invenzione segna l’inizio del suo successo e della sua ricchezza.

Ed è proprio quella ricchezza così conquistata a consentirgli di dar sfogo alla sua creatività e al suo genio. Intenzionato a diventare l’ imprenditore di se stesso, abbandona il lavoro da telegrafista per dedicarsi esclusivamente alle sue invenzioni.

 

Il primo laboratorio di ricerca e sviluppo della storia

Nel 1874 realizza a Menlo Park un vero e proprio laboratorio di ricerca e sviluppo con l’obiettivo di creare nuove invenzioni e migliorare quelle già note!

Sotto la guida di Edison, Menlo Park diviene una fucina di talenti e idee, attraendo i più validi cervelli dello stato. Edison riesce a costruire un team efficiente e capace, compenetrando tra loro le capacità e le attitudini dei membri.

A Menlo Park vengono alla luce le più importanti novità tecnologiche dell’epoca come il cinetoscopio (precursore del moderno proiettore) o il microfono a carbone ( l’antenato del telefono di Meucci e Bell).

È grazie alla sua squadra che Edison detiene il primato dei brevetti: ben 1093 invenzioni a suo nome!

 

L’Edison imprenditore e la sua fabbrica delle invenzioni

Edison è universalmente considerato il padre della luce elettrica. È sorprendente, però, scoprire che altri prima di lui avevano elaborato prototipi della lampadina. Lui si limitò a migliorane le prestazioni!

La sua fama da inventore non nasce tanto dalla sua indiscussa creatività quanto dalla sua spiccata capacità imprenditoriale. Egli nella maggior parte dei casi si limitava a perfezionare le idee di altri per poi trasformarle in oggetti utili da immettere sul mercato!

Il laboratorio era la sua fabbrica, gli inventori che ci lavoravano i suoi dipendenti e le invenzioni il suo “prodotto/servizio”!

 

Conclusioni

Tra i personaggi più importanti della storia dell’uomo, le sue abilità imprenditoriali gli hanno consentito di essere ancora oggi il più prolifico inventore di tutti i tempi.

Eppure Thomas Alva Edison nacque in un umile famiglia, era parzialmente sordo e non andò nemmeno a scuola! E’ stato e continua ad essere anche una vera e grande fonte d’ispirazione imprenditoriale!

 

Approfondimenti sul più prolifico inventore della storia

E-bookEdison (Luca Novelli)

 

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *