I Kellogg e la Rivoluzione della Prima Colazione

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stamane girovagando tra gli scaffali del supermercato in cerca dell’offerta più conveniente, la mia attenzione è stata catturata dalle scatole colorate dei cereali.

Mi sono chiesto come sono stati creati e come soprattutto si è costruito su di essi un business dalle proporzioni globali.

Cercare l’imprenditorialità in ogni cosa (persino al supermercato!), capire come da un’idea si è passati a un’impresa è la mia droga naturale! E allora eccomi qui a condividere con voi il frutto delle mie ricerche!

I genitori dei corn flakes sono i fratelli Kellogg, il cui nome come ben sappiamo ancora oggi è sinonimo di cereali.

 

I fratelli Kellogg tra scienza e religione

Siamo nella seconda metà dell’ottocento quando a Battle Creek nel Michigan i fratelli Kellogg si avvicinano alla chiesa avventista del settimo giorno (una setta cristiana che come caratteristiche fondamentali ha l’osservanza del sabato come giorno di riposo, uno stile di vita morigerato e l’attesa in una seconda venuta di Cristo).

L’appartenenza a tale fazione religiosa condizionerà l’intera loro esistenza nonché la colazione del futuro. È infatti per attenersi ai dettami religiosi che John Harvey, il maggiore dei fratelli pone a cardine della sua professione medica un regime alimentare privo di carne, caffè, sale e zucchero.

Urgeva quindi creare dei prodotti che potessero supplire a tali privazioni! Tale attività di promozione della salute non avrebbe trovato il successo ottenuto senza le qualità di management del fratello minore Will Keith.

La sua esperienza maturata come venditore fu di fondamentale importanza nella creazione della Kellogg company!

 

I primi passi da imprenditori

I corn flakes nascono per caso nelle cucine del sanatorio del Michigan, una clinica dove il maggiore dei Kellogg curava i pazienti applicando i principi della chiesa avventista e le più singolari teorie salutiste e il minore faceva da amministratore.

Una sera i due dimenticarono in ammollo del grano bollito, il mattino seguente videro che era diventato raffermo e per non buttarlo decisero di appiattirlo con dei rulli sperando di ottenerne delle sfoglie.

In realtà ottennero dei fiocchi (flakes) che tostarono e servirono ai pazienti con il latte. È il 31 maggio del 1894 quando il prodotto venne brevettato con il nome di granose.

Il dottor Kellogg iniziò a sviluppare tutta una serie di prodotti salutari alternativi tra cui oltre i corn flakes si annoverano il Caramel cereal caffè (sostituto del caffè) e il burro d’arachidi.

La guerra alla colazione di uova e pancetta ebbe così inizio.

 

La nascita della Kellogg Company

I corn flakes trovarono grande favore tra i pazienti tanto che il fratello Will decise di proporli al grande pubblico fondando nel 1906 la Battle Creek Toasted Corn Flake Company (nel 1922 cambiò il proprio nome nell’attuale Kellogg Company) insieme ovviamente al fratello John.

La neonata azienda iniziò così a produrre e commercializzare con grande successo i celebri corn flakes.. il resto è storia!

 

Le caratteristiche imprenditoriali dei fratelli Kellogg

I due fratelli avevano qualità differenti tra loro e anche se si deve a John la creazione dei corn flakes, in realtà è al fratello minore che si deve il successo e la distribuzione su larga scala.

Sono state infatti la poliedricità, la determinazione e la genialità del dottore abbinate alla lungimiranza e senso degli affari del fratello Will a consentire di rivoluzionare le abitudini alimentari di milioni di persone, contribuendo alla “salute pubblica” come nessun’altra azienda aveva mai fatto prima.

 

La Kellogg Company oggi

Da un’idea così rivoluzionaria non poteva che nascere un grande business. Purtroppo però, dopo che i fratelli Kellogg hanno lasciato le redini del comando della propria azienda, a parte il continuo successo di vendite, ogni cosa è cambiata!

Oltre ad essere uno dei marchi più famosi al mondo, oggi Kellogg è una multinazionale potentissima e senza scrupoli che conta 30.000 dipendenti ed un fatturato di oltre 13 miliardi di dollari… ma per quanto riguarda gli ideali e la cultura dei 2 padri fondatori non rimane altro che una bella storia personale ed imprenditoriale!

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *