Bonus assunzioni 2019: Le Agevolazioni Previste per le Imprese

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 216
  •  
  •  

Il bonus assunzioni 2019 entra nel vivo. E’ stata finalmente confermata la proroga degli incentivi per il 2019 e il 2020 e sono state inoltre introdotte delle piccole novità. Vediamo di cosa si tratta.

 

Le agevolazioni previsti dal nuovo bonus assunzioni 2019

Il DdL di bilancio 2019 prevede le seguenti 4 agevolazioni per le imprese:

  1. La proroga del bonus assunzione giovani fino a 35 anni;
  2. La riduzione dell’IRES per le nuove assunzioni;
  3. L’incentivo per premiare le imprese che assumono laureati con 110 e lode;
  4. La proroga del bonus Sud con estensione dell’incentivo agli over 35 (disoccupati\inoccupati da almeno 6 mesi).

 

1. Proroga del bonus assunzioni giovani fino a 35 anni

Introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, il bonus per l’assunzione di giovani consiste in un bonus triennale fino a 3.000 euro per le assunzioni a tempo indeterminato di soggetti fino a 35 anni che non sono mai stati titolari di contratti a tempo indeterminato.

L’assunzione deve essere a tempo indeterminato a tutele crescenti (Jobs Act) oppure una trasformazione a tempo indeterminato di rapporti a tempo determinati in essere.

Inoltre, l’azienda che assume deve:

  • essere in regola con il DURC;
  • rispettare le norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  • rispettare il trattamento economico e normativo previsto dai CCNL.

 

2. Riduzione IRES per le nuove assunzioni “incrementali”

E’ previsto un bonus di natura fiscale che prevede la riduzione dell’IRES di ben nove punti sugli utili accantonati in riserva.

La riduzione è effettuata sulla base delle assunzioni incrementali effettuate durante il 2019 rispetto all’organico fotografato alla data del 1° ottobre 2018.

Trattandosi di un abbattimento di un’imposta fiscale, i calcoli dovranno essere ovviamente effettuati sulla base dell’anno fiscale.

Le assunzioni dovranno inoltre riguardare personale impiegato stabilmente nel corso del periodo d’imposta (compresi i soci collaboratori che saranno calcolati come dipendenti), mentre per le imprese di nuova costituzione, le assunzioni saranno considerate direttamente come incrementali.

 

3. Premio per chi assume laureati con 110 e lode

Viene riconosciuto un premio ai datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato:

  • lavoratori che si sono laureati (in corso) tra l’1 gennaio 2018 e il 30 giugno 2019 e di età inferiore ai 30 anni;
  • laureati con dottorato di ricerca di età inferiore ai 34 anni.

L’incentivo dura per 12 mesi, è pari a 8.000 euro, si applica sulla quota di contributi a carico dell’impresa (esclusi i contributi INAIL) e prevede le seguenti condizioni:

  • il divieto di licenziamento per giustificato motivo oggettivo sia del neo assunto che di dipendenti assunti con la stessa qualifica nei 24 mesi successivi;
  • Il rispetto del trattamento economico e normativo previsto dai CCNL;
  • il rispetto dei limiti de minimis;
  • il rispetto della regolarità contributiva.

 

4. Proroga del bonus sud

Viene prorogato il bonus assunzioni per il sud e viene esteso l’incentivo dello sgravio contributivo del 100% anche per gli over 35, a condizione che risultino privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 216
  •  
  •  

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *