Resto al Sud 2019: Agevolazioni anche per Under 46 e Professionisti


Resto al Sud 2019 è finalmente partito! Tante le novità previste da questo nuovo bando che prevede anche una quota di fondo perduto molto elevata. Vediamo insieme in cosa consiste questa nuova grande opportunità per i giovani del meridione che vogliono fare impresa.

 

Cos’è resto al sud 2019 e a chi si rivolge

Secondo il rapporto Italiani nel Mondo 2017,  negli ultimi anni è aumentato drammaticamente il flusso degli italiani che decidono di andare via. Più della metà di quelli che decidono di lasciare lo stivale sono meridionali e per circa il 40% si è trattato di giovani di età compresa tra 18 e 46 anni non compiuti (dal 2019 l’eta massima è stata infatti portata da 35 a 45 anni).

Per cercare di arginare questo fenomeno preoccupante, il Ministero per la Coesione territoriale ed il Mezzogiorno ha istituito un nuovo incentivo volto a favorire lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali nel meridione: Resto al Sud 2019.

Grazie a questo nuovo bando, i giovani meridionali che desiderano intraprendere una nuova iniziativa imprenditoriale e sognano di poter restare al sud hanno una nuova grande opportunità da poter sfruttare..

Dai 50.000€ ai 200.000€ per aprire una nuova attività imprenditoriale!

 

Requisiti per partecipare al bando resto al sud 2019

Per poter partecipare al bando è necessario avere i seguenti requisiti:

  • Età compresa tra i 18 e i 46 anni (non compiuti).
  • Residenza in una delle regioni del sud italia: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
  • NON essere titolari di una p.iva “attiva” prima del 21 giugno 2017;
  • NON risultare beneficiario di altre agevolazioni nazionali per l’auto-imprenditorialità nell’ultimo triennio.

La domanda può essere effettuata sia da un soggetto singolo che da più individui (che abbiano già costituito una società da meno di 12 mesi o che siano in procinto di farlo). Possono quindi accedervi sia le imprese individuali che le società (cooperative incluse). Ovviamente, i beneficiari del finanziamento, dovranno mantenere la residenza o la sede legale nella regione indicata nella domanda stessa per almeno 5 anni.

 

Le agevolazioni a fondo perduto e a tasso agevolato previste

I finanziamenti possono arrivare ad un massimo di 50.000 euro a soggetto, il tetto massimo può salire fino a 200.000 euro se la domanda viene presentata da più soggetti facenti riferimento al medesimo progetto.
Agevolazioni previste

Le agevolazioni consistono in un finanziamento a copertura del 100% delle spese, articolato in:

  • un contributo a fondo perduto fino al 35% del programma di spesa;
  • un finanziamento bancario, del 65%, concesso da un istituto di credito aderente alla convenzione tra Invitalia e ABI.

Il finanziamento bancario deve essere restituito in 8 anni e beneficia di un contributo in conto interessi che copre integralmente gli interessi del finanziamento.

 

Spese che possono essere finanziate

  • Interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili per un massimo del 30% del programma di spesa;
  • macchinari, impianti, attrezzature nuove e arredamenti;
  • software gestionali (anche in cloud) e servizi per le tecnologie, l’informazione e la telecomunicazione (TIC);
  • altre spese utili all’avvio dell’attività (materie prime, materiali di consumo, utenze e canoni di locazione, garanzie assicurative, ecc.) per un massimo del 20% del programma di spesa.

 

Spese che NON possono essere finanziate

  • NON possono essere acquistati Immobili (Case, terreni, ecc.);
  • NON possono essere acquistate attività già esistenti e ne possono essere prese in gestione;
  • NON possono essere acquistate automobili, furgoni, ecc. (tranne alcune rare eccezioni da verificare);

 

Simulazione fondo perduto

Segue una simulazione dell’importo a fondo perduto che è possibile ottenere con il bando resto al sud.

SIMULAZIONE

Importo richiesto a finanziamento50.000€
Importo a fondo perduto17.500€
Importo da restituire32.500€

 

Quali sono le attività imprenditoriali finanziabili con Resto al sud 2019?  E quelle non finanziabili?

Attività finanziabili

Grazie al bando resto al sud 2019 è possibile avviare iniziative imprenditoriali per:

  • la produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura;
  • la fornitura di servizi alle imprese e alle persone (es. assistenza agli anziani, ludoteca, ecc.);
  • il turismo (es. B&B, Affittacamere, Lidi, ecc.).
  • erogazione di servizi professionali (si, ora anche i liberi professionisti possono partecipare); 

* Sono escluse dal finanziamento le attività di semplice commercio al dettaglio o all’ingrosso.

 

Attività non finanziabili

Così come previsto dalla circolare 22 dicembre 2017 n. 33 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, le attività non finanziabili sono quelle:

  • Commerciali: sia al dettaglio che all’ingrosso (semplice compra-vendita);
  • Immobiliare ed Edilizia: tutte le attività legate all’immobiliare e all’edilizia (ad esclusione dell’affitto e gestione degli stessi), si ricorda che non è possibile acquistare immobili;
  • Agricole: da verificare caso per caso.

Se stai pensando di aprire una pizzeria, un pub, un bar, una paninoteca o altro, è bene sapere che alcune di queste attività sono finanziabili! Sono infatti presenti delle eccezioni.

 

 

 

E’ bene sapere che le agevolazioni non coprono tutte le spese, in particolare non coprono:

  • l’acquisto di beni immobili (case, terreni, ecc.);
  • l’acquisto di beni di proprietà di uno o più soci del beneficiario e dei parenti o affini dei soci entro il terzo grado;
  • l’acquisto di beni usati;
  • l’acquisto di attività già esistenti;
  • i “contratto chiavi in mano”;
  • le spese notarili, le imposte e le tasse;
  • l’acquisto di automezzi, ad eccezioni di quelli strettamente necessari al tipo di attività;
  • la retribuzione dei dipendenti o dei soci;

 

Scadenza del bando Resto al sud 2019 e Video di Presentazione

Il bando non ha scadenze e sarà attivo fino a quando ci sarà la copertura economica.. nel dubbio è meglio non perder tempo! 😉

Guarda anche il video resto al sud 2019 e seguici anche su youtube. Rimarrai sempre aggiornato sulle ultime novità dei bandi di finanza agevolata e sul mettersi in proprio in generale.

 

Hai bisogno di consulenza specialistica?

Se hai dubbi, perplessità ed hai bisogno di approfondimenti o delucidazioni sulla tua situazione specifica, puoi richiederci una consulenza a pagamento cliccando su “Richiedi una consulenza“.


Leave your thought here